nascita dello yoga e testi

La nascita dello yoga e testi sacri

LA NASCITA DELLO YOGA E  TESTI SACRI.

Come e quando nasce lo yoga?

In realtà le sue origini sono antichissime: le prime tracce di questa disciplina risalgono tra il 3000 e il 1800 a.C., nella valle dell’Indo, presso la civiltà contadina di Quetta e più tardi nelle cittadine di Harappa e Mohenjo Daro.

Negli scavi archeologici svolti in queste zone sono state rinvenute statue e raffigurazioni sedute in posizioni yogiche, dimostrando probabilmente come lo yoga fosse già allora conosciuto e praticato.

Ma le prime tracce reali sullo yoga ci vengono da un periodo più tardo, quello denominato della letteratura vedica. I Veda sono testi antichissimi che furono tramandati di generazione in generazione attraverso la tradizione orale e solo in seguito scritti.. Nei Veda non c’è ancora una precisa elaborazione dello yoga, ma appaiono già alcuni concetti  universalmente riconosciuti come yogici.

nella parte finale dei Veda, Upanishad, redatti in sanscrito tra l’800 e il 300 a.C., troviamo più dettagliatamente argomenti come il prana, l’energia vitale,  le nadi e i percorsi energetici che formano parti fondamentali dello hatha Yoga.

Nel periodo cosiddetto epico (risalente al VI sec. a.C. circa) una fonte ricchissima per comprendere lo yoga è il poema Mahabharata, la cui parte più importante è la famosa BhagavadGita.

La BhagavadGita  è un trattato di settecento versi che sintetizza varie idee e pratiche yoga, definendo tre delle più importanti “vie”:

  • il Karma yoga, la via dell’azione,
  • il Bhakti yoga, la via della devozione e lo
  • Jnana yoga, la via della conoscenza.

NASCITA DELLO YOGA E TESTI SACRI.

Il periodo successivo è quello dei Sutra che va dal II al IV secolo a.C.

Il sutra è una forma molto concisa di scritto, brevi frasi che espongono concetti essenziali facilmente memorizzabili. Tra i sutra più conosciuti esistono gli YOGA SUTRA di PATANJALI, filosofo conosciuto del II secolo a.C, definito un po’ uno dei padri dello yoga.

Più tardi poi  nel periodo medioevale , troveremo lo yoga nella letteratura dei Tantra.
Alcuni dei testi più importanti di Hatha-yoga sono l’Hathayogapradipika, la Gheranda Samhita e lo Siva
Samhita.

Arrivando poi ad oggi o meglio nell’era moderna, troviamo maestri che hanno continuato il lavoro di conoscenza dello yoga o di codifica vera e propria dello Yoga e troviamo Swami Vivekananda, Yogananda Paramahansa, Sri Aurobindo, Ramana Maharshi, Swami Sivananda

Se vuoi approfondire su PATANJALI clicca QUI.

Vuoi diventare insegnante yoga?

Scrivi un commento