gomukhasana posizione muso di vacca

GOMUKHASANA POSIZIONE MUSO DI VACCA

GOMUKHASANA POSIZIONE MUSO DI VACCA

Questa posizione detta muso di vacca gomukhasana è molto benefica per riequilibrare eventuali squilibri che ci sono nella parte alta della schiena e la cervicale. Inoltre è utile per il petto che si apre e lo stress accumulato nelle spalle e nel collo diminuisce, favorisce proprio l’apertura del petto, allunga caviglie, anche, cosce, spalle, ascelle e tricipiti ed estende il gran dorsale.

La parola in sanscrito Gomukhasana significa letteralmente “Posizione del Muso di Vacca”. Il dittongo “Go” è la radice etimologica della parola inglese “cow”, che significa “vacca”, appunto. Mukha, quindi, viene tradotto con “muso”. Nello “Hatha Yoga Pradipika”, uno dei testi principali della tradizione yogica, sono descritti solo 15 asana, e Gomukhasana è tra questi. Nel “Gheranda Samhita”, un manuale della fine del XVII secolo, ne vengono citati 32 e anche qui c’ è questa posizione, per cui certamente è importante.

Vediamo come fare gomukhasana posizione muso di vacca:gomukhasana posizione muso di vacca

  • Inizia partendo da Dandasana, ossia la posizione del bastone, con le gambe distese di fronte e le braccia ai lati del corpo.
  • Piega entrambe le ginocchia portandole verso il petto e lasciando che i piedi siano poggiati a terra.
  • A questo punto porta il piede sinistro sotto a quello destro, facendolo scivolare verso l’esterno e posizionandolo accanto all’anca destra.
  • Successivamente porta il ginocchio destro direttamente sopra a quello sinistro mettendo il piede accanto all’anca sinistra. Se non riesci a tenere la schiena dritta, è meglio sedersi su un blocco o un cuscino da yoga, in modo da poter mantenere la curva naturale della schiena.
  • Sposta delicatamente il peso del corpo verso destra e verso sinistra fino a che non stai comodo. Entrambi le natiche dovrebbero toccare terra.
  • Distendi il braccio destro lateralmente con il palmo rivolto verso terra.
  • Lentamente ruotalo verso l’interno e successivamente piega il gomito, portando l’avambraccio sulla zona lombare.
  • A questo punto è importante che sposti la spalla destra verso il basso e all’indietro. Solo dopo aver fatto questo puoi piegare ulteriormente il gomito e portare l’avambraccio esattamente sopra la spina dorsale tra le scapole.
  • Prendi la altro braccio e  distendilo verso l’alto con il palmo rivolto in avanti, e poi piega il gomito portando la mano sulla spina dorsale a unirsi con l’altra (se non arrivi ad unirle puoi  usare un elastico da yoga). Durante il piegamento del gomito, è importante che con la spalla fai lo stesso movimento fatto in precedenza con l’altra, cioè dovrebbe essere riportata verso l’indietro e abbassata. Questo braccio dovrebbe trovarsi esattamente accanto al lato sinistro della testa.
  • A questo punto tendi le scapole contro le vertebre dorsali, apri il petto, tieni il collo eretto e guarda in avanti.
  • Rimani in questa posizione dai 30 ai 60 secondi respirando profondamente.
  • Infine lascia la stretta delle mani, raddrizza le gambe e esegui il tutto invertendo la posizione delle braccia e delle gambe.

Leggi anche come fare SUPTA MATSYENDRASANA

Scrivi un commento