cosa significa sankalpa nella meditazione

Cosa significa Sankalpa nella meditazione

COSA SIGNIFICA SANKALPA NELLA MEDITAZIONE?

Sicuramente avrete sentito parlare del sankalpa , soprattutto quando ci si avvicina allo yoga o alla meditazione, ma cosa significa sankalpa?

La parola Sankalpa è una parola sanscrita che letteralmente significa proposito, desiderio o  Intenzione, è la convinzione di poter realizzare ciò che la mente si propone attraverso l ‘intenzione di farlo. E’ come un’idea che si forma nella mente e prende forza nel cuore fino alla realizzazione.
Secondo la visione yogica, ad una lettura di tipo simbolica, la mente è collocata proprio nel cuore.

Solitamente si parla di  Sankalpa nello lo Yoga Nidra, dato che permette alla tua intenzione di andare molto in profondità nella psiche, così che la tua intenzione lavori direttamente al di là della mente.

Sankalpa però essendo una intenzione, può essere fatta anche prima di qualsiasi sadhana o all’inizio di qualsiasi pratica yogica, prima della meditazione, o addirittura all’inizio di un nuovo giorno, un po’ come un buon proposito quindi. Esprimere sankalpa  quindi significa creare la vita che siamo destinati ad abbracciare e godere. Lo scopo è quello di trasformare la propria vita fisicamente, mentalmente, emotivamente e spiritualmente.

COSA SIGNIFICA SANKALPA

da noi in occidente, si fanno buone intenzioni di solito a capodanno, come se volessi cambiare le cose epa vita , molto spesso però queste intenzioni del nuovo anno  falliscono perché li facciamo in maniera superficiale, nello specifico vengono fatte tramite l’intelletto, ragioniamo su ciò che ci manca e poi semplicemente esprimiamo un desiderio, qualcosa da avere o possedere ,solo che per essere felici   non abbiamo bisogno di “avere”.

Quando il sankalpa è praticato su una mente calma e rilassata, viene impresso al di là di essa, in quel luogo da dove sorgono i pensieri, che raggiungiamo anche tramite la meditazione.
Così è come se oltre al pensiero, noi piantassimo il seme del nostro sankalpa a livello profondo del nostro essere fino alla radice dell’ anima, sapendo che quando sarà il momento giusto, questa intenzione o proposito sarà realizzato.

La parola sankalpa sic oppone da due parti:

Kalpa significa voto o promessa, e dovrebbe essere la regola da seguire sopra qualsiasi altra.
San si riferisce alla priorità, con tutto l’impegno possibile.
Sankalpa è quindi un voto e un impegno che facciamo.

Un sankalpa dovrebbe rispettare e sostenere il senso più profondo della nostra vita ed è una dichiarazione per rinforzare tutto ciò in cui crediamo. Deve essere positivo, espresso con un tempo presente, altrimenti creiamo una distanza tra noi e la nostra intenzione, e va espresso in una frase di senso compiuto, fattibile quindi.

Possiamo cogliere due tipi di sankalpa:

• Il primo è una sorta  intenzione nel presente, come ‘Io sono in pace ,’ o ‘Io sono guarito.’ Questo ci permette di cambiare subito  e sostenere la nostra pratica e la nostra vita.

• Il secondo lo possiamo intenderlo come l’impostare una specifica intenzione o obiettivo, che vogliamo raggiungere. Una meta per la quale lavorare  in un certo periodo di tempo. Un esempio nella nostra pratica potrebbe essere
intenzione o obiettivo finale = eseguirò Hanumasana
L’importante è che sia un obiettivo fattibile secondo le nostre possibilità e secondo la nostra intenzione.

Realizzare un Sankalpa è semplice, bisogna pensare  ad una breve frase. La frase dovrebbe essere il più positiva e aperta possibile tipo “Sono felice ed aperto a tutto ciò che la vita può offrirmi ” e aggiungo la mia intenzione.

Ovviamente una intenzione va nutrita con energia positiva ed è necessario essere saldi e determinati fino a che il sankalpa espresso diventi una parte della nostra routine quotidiana. Possiamo usarlo come un mantra durante Pranayama, avere un promemoria sullo schermo del nostro computer o telefono, o ripeterlo con calma prima di andare a dormire.

Il concetto di Sankalpa è un concetto nobile e antico già noto ai Rishi vedici.

Nei veda è sottolineato come siamo noi a creare il nostro mondo tramite la mente, formulare un Sankalpa ci rende in grado di plasmarlo in positivo.

Se vuoi approfondire scopri YOGA PER TUTTI, un ebook della federazione insegnanti yoga, sulle basi dello yoga.

Se invece ti interessa di più la meditazione e il MINDFULNESS, clicca QUI.

Scrivi un commento