consigli-ayurvedi-per-l-estate

Consigli ayurvedici per l estate

CONSIGLI AYURVEDICI PER L ESTATE

La stagione calda, secondo l’Ayurveda, è in relazione con l’elemento Fuoco e al dosha Pitta legato al calore. Pitta governa metabolismo e digestione,se pitta risulta essere squilibrato, può provocare (specialmente quando le temperature sono elevate), eritemi e dermatiti, sudorazione eccessiva, acidità di stomaco, scoppi di ira e sensazioni di forte irritabilità.

Per contrastare Pitta e rendere il caldo più sopportabile, l’ayurveda suggerisce di inserire, nella nostra dieta, alimenti rinfrescanti come il latte di cocco, il melone, i cetrioli e le verdure a foglia verde.

Per condire l’insalata, oltre a una quantità moderata di olio extra- vergine, possiamo aggiungere coriandolo, prezzemolo e germogli di erba medica che hanno tutti l a funzionalità di rinfrescarci.

Per migliorare la digestione,il pranzo dovrebbe essere il pasto più sostanzioso poiché l’azione di Agni, che è il nostro fuoco digestivo, è più potente nelle ore centrali del giorno.

L ‘ayurveda consiglia diverse  attività durante la giornata: una passeggiata dopo il tramonto e il contatto con l’acqua sono pratiche benefiche e rilassanti per la mente e per il corpo.

Anche i bagni di sole della durata di soli 15 minuti, evitando le ore più calde, aiutano la produzione di vitamina D e facilitano il buon umore, parte fondamentale della sopravvivenza alla stagione estiva.

È bene andare a dormire intorno alle undici di sera e sarebbe preferibile dormire sul lato destro del corpo per aprire la narice sinistra che corrisponde al canale energetico denominato “ida”, a cui viene associata un’azione rinfrescante appunto.

Nella tradizione ayurvedica, uno dei rituali fondamentali è passare l’olio sul corpo che, oltre a nutrire i tessuti in profondità, risulta essere un toccasana per la salute dell’intero organismo. Esistono in commercio numerosi prodotti che ci possono aiutare in questo senso e, con la preziosa aggiunta di oli essenziali, possiamo avere anche una piacevole sensazione rinfrescante come ad esempio l olio di rosa che aiuta a tenerci freschi.

Durante il periodo estivo possiamo rinfrescarci anche attraverso i pediluvi, dopo ad esempio una giornata calda in cui siamo stati in piedi e abbiamo gambe e piedi gonfi, possiamo fare un bel pediluvio rinfrescante.

Utilizziamo una bacinella con acqua a temperatura ambiente oppure fresca.

Prepariamo una ciotola con un cucchiaio di sale marino integrale, uno di olio di jojoba e 4 gocce di olio essenziale di menta piperita. Immergiamo i piedi nell’acqua e versiamo il composto aromatico preparato in precedenza e un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Lasciamo i piedi in ammollo per 15 minuti, poi asciughiamoli e massaggiamoli con burro di karitè per idratarli in profondità e ci sentiremo idratati e rinfrescati.

Se vuoi approfondire tutti i rimedi naturalistici, dai un occhio al nostro

MASTER IN NATUROPATIA

Scrivi un commento