come fare kati chakrasana

Come fare kati chakrasana

COME FARE KATI CHAKRASANA

Kati chakrasana all in piedi è una posizione  molto semplice, ma importante che crea armonia in tutto il corpo.

E’ una asana  polare ossia va fatta da entrambi i lati ,e porta equilibrio tra le energie maschili (yang) e femminili (yin) per aprirti ad uno stato di completa armonia. Praticando costantemente questa posizione aiuta a bilanciare squilibri energetici su tutti i chakra, da Muladhara ad Ajna chakra.

In sanscrito, kati significa “bacino” o “anche” e chakra significa “ruota”. Kati Chakrasana quindi può essere tradotto come “la posizione della ruota del bacino”, ma è conosciuta anche come “la rotazione della colonna vertebrale in piedi”.

COME FARE KATI CHAKRASANA

Vediamo quindi come fare kati chakrasana.
Abbiamo già detto che  è una asana polare, perciò viene eseguita sia sul lato destro che su quello sinistro, iniziando dal sinistro, il lato lunare.

  • Stai in piedi sul tappetino con i piedi paralleli, distanti  circa 30 centimetri.
  • Estendi il braccio sinistro lateralmente, parallelo al suolo, a livello della spalla. Mantieni il palmo della mano verso il basso.
  • Piega il gomito destro, portando il palmo della mano destra di fronte al petto, all’altezza del cuore, ma senza toccare il petto.
  • Tieni il gomito sollevato all’altezza della spalla.
  • Espira ed esegui una lenta e ampia rotazione del torace e della testa verso sinistra (in senso antiorario). Assicurati di mantenere il bacino fermo e le anche rivolte in avanti. Porta lo sguardo verso sinistra, anche se tieni gli occhi chiusi.
  • Questa è la posizione finale circa di rimanere immobile nella posa,  fino a quando riesci a mantenerla senza sforzo, poi torna alla posizione di partenza.
  • Esegui l’asana dall’altro lato, il destro, e cerca di mantenere la posizione per lo stesso tempo da entrambi i lati.

BENEFICI DI KATI CHAKRASANA

Questa asana ha anche notevoli benefici, vediamo quindi  i benefici di kati chakrasana:

-Tonifica notevolmente i muscoli della zona lombare, prevenendo dolori e stiramenti

-Rinforza e aumenta la flessibilità della colonna vertebrale.

-Migliora le condizioni di chi soffre di asma.

-Massaggia gli organi addominali e quindi aiuta la digestione, riduce la flatulenza e la costipazione

-Attiva la circolazione a livello della tiroide

Inoltre Kati chakrasana  fa parte delle cinque posizioni utilizzate durante la pratica di Shanka Prakshalana, la purificazione dell’apparato digerente, una delle più importanti Shatkarma, le tradizionali tecniche logiche di pulizia del corpo, ovviamente fatta in maniera dinamica.

Bisogna fare attenzione a non eseguirla  in caso di dolori alla schiena che ne impediscano la torsione o in caso di disturbi alla zona cervicale,  si può eseguire questa asana, ma avendo cura di ruotare solo il torso e non la testa.
Esegui l’asana con prudenza in caso di problemi a livello delle articolazioni della ginocchia e della spina dorsale.

Scopri anche come fare halasana

Scrivi un commento