come combattere la sinusite con gli alimenti giusti

Come combattere la sinusite con l’alimentazione

Come combattere la sinusite con l’alimentazione!

La sinusite può essere combattuta anche a tavola, con un’alimentazione varia e povera di latticini!

La sinusite è un processo infiammatorio che coinvolge naso e uno o più dei seni paranasali, e un recente studio ha dimostrato che il 10% della popolazione nei paesi industrializzati soffre di questa patologia. I seni nasali sono cavità che fanno parte del cranio e che sono collegati al naso, se in una di queste cavità si accumula muco a causa di virus, batteri, influenza ecc, la respirazione diventa difficile e compaiono i sintomi classici della sinusite cronica.

COME SI MANIFESTA

I sintomi classici del raffreddore sono anche i primi sintomi della sinusite quindi naso chiuso ed eccesso di muco, per poi arrivare ad avere un dolore persistente che interessa la fronte, il sopra e il sotto degli occhi e le mascelle. Spesso si hanno abbondanti secrezioni nasali che tendono a scendere verso la gola, inoltre possono comparire tosse, febbre, mal di orecchie e persino alito cattivo.

LE CAUSE

Le cause della sinusite possono essere varie, si parte da una complicanza del raffreddore anche di tipo allergico ma ci sono situazioni che possono favorire la sinusite come:

  • infezioni dentali
  • nuoto
  • tuffi
  • deviazione del setto nasale
  • presenza di polipi
  • fattori ambientali come inquinamento,aria condizionata e fumo.

Una sinusite cronica si ripete circa tre volte all’anno.

Per contrastare i sintomi della sinusite, soprattutto nei cambi di stagione, e per  liberare il naso e i seni paranasali da muco e infiammazione è importante cominciare già da tavola, cominciando con evitare alcuni alimenti tra i quali:

  • latte e latticini (con l’unica eccezione dello yogurt con fermenti e probiotici)
  • cereali contenenti glutine che potrebbero irritare l’intestino e favorire la formazione di catarro
  • carne rossa
  • grassi saturi

Ci sono invece degli alimenti consigliati che aiutano a mantenere l’intestino pulito e a non accumulare catarro:

  • CECI, facilitano l’eliminazione del catarro epa depurazione del corpo
  • ZENZERO, è un toccasana in presenza di malattie delle vie respiratorie, compresa la sinusite.
  • ACETO DI MELE , per disinfiammare i seni nasali durante la giornata si può bere una miscela ottenuta mescolando mezza tazza di aceto di mele a un litro e mezzo di acqua, e ripetere per 3-4 giorni.
  • CARCADE‘, ricco di vitamina C, aiuta la guarigione
  • SEDANO, ha un’azione fluidificante del catarro ed è depurativo
  • ZUCCHINE, aiuta la diuresi, disinfiamma, regolarizza l’intestino e contribuisce a liberare le vie respiratorie

Per aiutare e ridurre i sintomi della sinusite e per ridurne notevolmente durata e gravità si può far uso dello zinco, secondo alcune ricerche infatti assumerne circa 75 mg il primo giorno e ridurre fino a 15-20 mg al giorno per una settimana, riesce a dimezzare la durata del raffreddore; inoltre un grammo di vitamina C al giorno con aggiunta di echinacea per una settimana aiutano a ridurre l’intensità della sintomatologia.

PERCHE’ EVITARE LATTE E LATTICINI?

Latte e formaggi contengono caseina, una proteina che si usa per addensare (soprattutto nelle produzioni industriali), che tende a formare una massa gelatinosa che quando arriva nell’intestino diventa poco digeribile, e l’assunzione quotidiana di questo elemento può portare a un danno della flora batterica intestinale, a una maggior produzione di istamina e alla formazione di muco.

 

Comments 4

  1. Carla
    29 maggio 2018

    Ciao grazie per la chiarezza io soffro di sinusite e il muco esce non solo dal naso ma mi sale anche in gola e sembra di avere la bronchite io non so cosa fare e’ snervante in passato ho avuto il reflusso gastroesofageo e insieme le due cose sono tremendissime mi può consigliare cosa fare? Grazie mille

    1. Staff
      21 giugno 2018

      Ciao Grazie per averci scritto, in effetti le due cose insieme possono essere chiaramente fastidiose; nella medicina ayurvedica ma anche nella nostra tradizionale(i vecchi otorini per capire) quando il muco diventava così fastidioso veniva rimosso manualmente, per capire nell ayurveda usano i lavaggi nasali e così anche da noi ad esempio nei bambini molto piccoli. Questa potrebbe essere una pratica che si può fare a a casa da soli, in erboristeria si trova una sorta di pipa con la quale fare questi lavaggi,o anche in farmacia sicuramente hanno quelli usa e getta; per quanto riguarda la gola invece non c’è soluzione se non fluidificare molto, purtroppo però gli sciroppi tradizionali possono poi irritare un po’ lo stomaco quindi la cosa migliore è fare delle soluzioni erboristiche con acqua calda(non bollente), miele e propoli. E la prevenzione deve rappresentare la maggior parte del lavoro, bisogna nei cambi di stagione soprattutto a settembre rafforzare il sistema immunitario.
      Spero di essere stata di aiuto, alla prossima!

  2. Marcella
    3 settembre 2018

    Buongiorno, io sono celiaca e col dubbio di essere intollerante al lattosio, in attesa del test ho tolto dalla mia alimentazione, formaggi , latticini è prodotti contenenti alta percentuale di lattosio, oggi ho mangiato un muffin per celiaci contenente nel l’ impasto probabilmente del latte non delatosato, e ho avvertito di nuovo mal di testa, male vicino al naso e numerosi starnuti…Sarà per effetto del lattosio?

    Saluti e grazie

    1. Staff
      14 settembre 2018

      Buongiorno Marcella, in realtà l allergia al lattosio presenta sintomi piuttosto severi, il nostro consiglio è fare prima possibile delle analisi accurate su allergie alimentari e soprattutto combinate poiché in questo caso qualche ingredienti potrebbe aver scaturito di nuovo i sintomi;in linea di massima comunque chi è celiaco purtroppo ha la tendenza ad essere più sensibile verso alcuni allergeni tra cui anche dil latte. Noi ci auguriamo che non sia così e le facciamo i nostri migliori auguri.

Scrivi un commento